Home / MOCs / Goliath transport: alla scoperta di nuovi pianeti con i LEGO!

Goliath transport: alla scoperta di nuovi pianeti con i LEGO!

Goliath transport di Tim Goddard è una MOC di stampo spaziale/fantascientifico veramente affascinante. Si tratta di un mezzo militare di trasporto per ambienti sconosciuti, infatti se leggete i commenti tradotti che accompagnano le foto, scoprirete che la storia dietro a questa costruzione è l’esplorazione di un pianeta alieno simile alla Terra. Il Goliath transport ha alcune opzioni interessanti: un capiente hangar accessibile da dietro tramite un portello mobile, una dettagliata doppia cabina di comando accessibile, diverse armi posizionate ai lati del veicolo oltre ad un look veramente aggressivo ed accattivante. Nella seconda parte dell’articolo trovate alcune foto della base (dotata di pista di atterraggio per il Goliath transport) circondata dalla vegetazione “aliena” del pianeta che la ospita.

Sei alla ricerca di belle e interessanti MOCs? Trovi le migliori su GiocoVisione! >> https://www.giocovisione.com/category/mocs/ 

Goliath transport

Goliath transport

Goliath transport; inside

Here’s a couple of views inside the hanger of the Goliath transport.

On the right I’ve turned on the built in lights from lifelites. I used the modulite RBG but have found it very buggy. They often don’t change colour, change flashing pattern without me telling it or just don’t work at all. I brought two sets and both were the same. Not great when they are built in to a model.

Ecco un paio di punti di vista all’interno dell’hangar del Goliath transport.

Sulla destra la costruzione è illuminata da luci lifelites. Ho usato la Modulite RBG , ma l’ho trovato difettosa. Spesso non cambiano colore, diventano lampeggianti senza dirmelo o semplicemente non funziona affatto. Le ho usate su due set ed  in entrambi era la stessa cosa. Non è una gran cosa quando sono montate in un modello.

Goliath transport: bridge

Goliath transport: elevations

 

Birnam – A New World

Birnam - A New World

In 2528, a Federation satellite identified a number of potential colony planets in the Sirius system. One world in particular held a great deal of promise.

Planet H293-81.B, nicknamed Birnam by astronomers, had gravity and atmospheric conditions very close to those of Earth. A dark green ring of verdant forest spanned the equator, causing much excitement among the Federation exobiologists.

Nel 2528, un satellite della Federazione ha individuato una serie di possibili pianeti colonia nel sistema di Sirio. Un mondo, in particolare, ha mantenuto una grande quantità di promesse.

Il pianeta H293-81.B, soprannominato Birnam dagli astronomi, aveva gravità e condizioni atmosferiche molto vicine a quelle della Terra. Un anello verde scuro di foresta verdeggiante attraversava l’equatore, causando molta eccitazione tra gli esobiologi della Federazione.

The Goliath has landed

This was the first alien ecosystem the Federation had ever discovered. There was fierce debate about the best way to study it. Should a team be sent to this unknown world? Would a human presence disturb what could be a delicate environmental balance? Could the strange new life they discovered there carry risks of new diseases or toxins?

After much discussion and careful planning, funding was approved and the gate was re-calibrated to allow a survey team to visit Birnam and study its flora. However, the Federation Council insisted the team be accompanied by a heavily armed Federation Police Division unit to protect against any potential dangers.

Questo è stato il primo ecosistema alieno che la Federazione avesse mai scoperto. C’era acceso dibattito sul modo migliore per studiarlo. Bisognava inviare una squadra in questo mondo sconosciuto? Una presenza umana disturberebbe quello che potrebbe essere un delicato equilibrio ambientale? Potrebbe la strana nuova vita che è stata scoperta lì portare rischi di nuove malattie o tossine?

Dopo molte discussioni e un’attenta pianificazione, il finanziamento è stato approvato e il gate fu ricalibrato per consentire a un gruppo di ricerca di visitare Birnam e studiare la sua flora. Tuttavia il Consiglio della Federazione ha insistito che il team fosse accompagnato da una unità di divisione di polizia della Federazione pesantemente armata per proteggere da eventuali pericoli.

Birnam landing pad

More missions followed and a permanent settlement on Birnam was constructed. The mystery of the vast forest continued to elude the science teams. The DNA on this new world bore striking similarities to that found on earth and there was a clear physical resemblance in the structure of some of the plant life. Was this convergent evolution or a sign of some deliberate manipulation? The investigation continues…
Più missioni si sono succedute ed è stato costruito un insediamento permanente su Birnam. Il mistero della grande foresta ha continuato a eludere le squadre di scienza. Il DNA di questo nuovo mondo portò alla scoperta di sorprendenti analogie a quello presente sulla terra e c’era una chiara somiglianza fisica nella struttura di alcune delle piante. Che questa evoluzione convergente sia un segno di qualche manipolazione deliberata? L’indagine continua…

Room with a view

Defense

Exploration

What is this life

 

flecha

SHOPPING

LEGO
LEGO Christmas

Check Also

Sporting Goods Store

Negozio di articoli sportivi ispirato al Mikimoto Building a Tokyo

Oggi facciamo un salto in questo elegante negozio di articoli sportivi, creato dal bravissimo aukbricks, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.