Home / MOCs / Tree houses are so yesterday: una MOC di una casa sull’albero ma senza l’albero!

Tree houses are so yesterday: una MOC di una casa sull’albero ma senza l’albero!

Quella che potete osservate in queste foto è una casa sull'”albero” decisamente inusuale, anche per una MOC a base di mattoncini LEGO. Tree houses are so yesterday, è questo il nome datole dal suo geniale creatore Milan Sekiz, è una casa di mattoncini retta da una tenebrosa mano che esce dal terreno sottostante! Strano vero? Ma la cosa vi sarà sicuramente più chiara, pressapoco, dopo che leggerete la storia che accompagna questa originalissima MOC. Buona visione e buona lettura.

P.S. Alla fine dell’articolo e della storia troverete il collegamento al video che mostra in poco meno di tre minuti uno speed build reverse davvero interessante.

Tree houses are so yesterday

The forest of Anor Lass is well known for very rich floral growth, consisting of thousands and thousands of different herbs that can be found amongst its trees. Herbalists from all over the realm venture into Anor Lass to collect herbs for their potions and alchemical concoctions. Some of them have built small wooden houses there, in case they need to spend the night to collect some rare night or early morning plants.

La foresta di Anor Lass è ben nota per la flora rigogliosa, composta da migliaia e migliaia di erbe diverse che si possono trovare tra i suoi alberi. Erboristi provenienti da tutto il regno arrivano ad Anor Lass per raccogliere erbe per le loro pozioni e intrugli alchemici. Alcuni di loro vi hanno costruito casette di legno, nel caso in cui avessero bisogno di trascorrere lì la notte per raccogliere alcune rare piante la notte o la mattina presto.

Tree houses are so yesterday

Gedion, one of the oldest herbalist in town, witnessed something very unusual one night.

“The Moon was young and the sky was clear so I took the opportunity to collect some fallen leaves of Moonskin tree. With every full moon the tree makes room for new leaves on it and sets free old ones. They are very hard to see during the day and even harder yet during the night. But when the moon is young and not obscured by the clouds, edges of fallen leaves glow shyly and that make them easier to spot. Tea made from those leaves helps you stay awake and if you lose track of the cups you drank, your eyes can adjust to dark much more easily.

Gedion , uno dei più vecchi erboristi della città, ha visto qualcosa di molto insolito una notte.

“La luna era giovane e il cielo era chiaro così ho colto l’occasione per raccogliere alcune foglie cadute dall’albero Moonskin. Ad ogni luna piena l’albero crea spazio per le nuove foglie liberandosi delle vecchie. Sono molto difficili da vedere durante il giorno e ancora più difficile durante la notte. Ma quando la luna è giovane e non oscurata dalle nubi,  i bordi delle foglie cadute risplendono timidamente e ciò le rende più facili da individuare. I thè prodotti da quelle foglie ti aiutano a rimanere sveglio e se si perde il conto delle tazze che si bevono, gli occhi ti si chiuderanno molto più facilmente.

Tree houses are so yesterday

I was just picking up the third leaf and suddenly the earth started to tremble. The shakes were getting stronger and the noise scarier. It was coming from the direction of my house, and just as I realized that the treetops were glowing with a faint red hue, out of nowhere, my house was among the treetops. As I saw that, everything stopped immediately – except the red light. I was scared and I wanted to run, but being 71 years old, that was not an option, so I just hid myself in a bush by the road. After some time I heard my horse, so I went back there to see if is it hurt or in trouble. Goddamn horse, bringing me nothing but trouble!

Stavo raccogliendo la terza foglia e improvvisamente la terra ha iniziato a tremare. Le scosse sono diventate sempre più forti e il rumore più spaventoso. Veniva dalla direzione di casa mia, e proprio mentre mi sono reso conto che le cime degli alberi brillavano con una tonalità rosso tenue, dal nulla, la mia casa si è ritrovata tra le cime degli alberi. Come ho visto questo, tutto si è fermato subito – ad eccezione della luce rossa. Ero spaventato e volevo correre, ma avendo 71 anni, questa non era un’opzione, quindi mi nascosi in un cespuglio vicino alla strada. Dopo qualche tempo ho sentito il mio cavallo, così sono tornato lì per vedere se si fosse fatto male o fosse in difficoltà. Dannato cavallo, mi procura solo guai!

Tree houses are so yesterday

When I got back to the house, I saw it high on a big black rock, and some man holding on to his head with one hand and some strange hat and staff in other. When he saw me, he went in my direction and asked me “Is that your house?” Being scared at the moment, I told him that I will let my dog Ando on him if he came any closer, so he stopped right away and said that he means no harm. That was actually quite good because God knows where Ando was at the time. To hell with the dog to, he is no better that that horse. Strange man put his even more stranger hat on his head and introduced himself, but I forgot his name right away. He asked me again if that was my house and I said yes. He started apologizing and apologizing and mumbling something in god knows which language, and then started saying that he got overexcited and that this was an accident and that he will fix everything. After quite a long apology, he said that he will be back before the sky turns blue and that I should wait for him. I said nothing for that whole time and as he turned away, I just saw him disappear in the dark.

Quando sono tornato a casa, l’ho visto in alto su una grande roccia nera, e un uomo aggrappato alla sua testa con una mano e uno strano cappello e un bastone nell’altra. Quando mi vide, venne nella mia direzione e mi chiese «Questa è la vostra casa?” Essendo spaventato in quel momento, gli dissi che avrei lasciato andare il mio cane Ando su di lui se si fosse avvicinato, così lui si fermò subito e mi disse che non intendeva fare nulla di male. Costui era effettivamente un tipo tranquillo, perché Dio sa dove era Ando in quel momento. Al diavolo il cane, non è meglio di quel cavallo. Lo strano uomo mise il cappello ancora più strano sulla sua testa e si presentò, ma ho dimenticato subito il suo nome. Mi ha chiesto di nuovo se era la mia casa e ho detto di sì. Ha iniziato a scusarsi e a borbottare qualcosa in dio sa quale lingua, e poi ha cominciato a dire  in maniera sovraeccitata che questo era stato un incidente e che avrebbe risolto tutto. Dopo un periodo piuttosto lungo di scuse, disse che sarebbe tornato prima che il cielo diventasse blu e che avrei dovuto aspettarlo. Io non dissi nulla tutto il tempo e mentre si allontanava, lo vidi sparire nel buio.

Tree houses are so yesterday

Three big crystals rumbled the earth and popped out of it. Very pleasant for the eye and warm when touched, they were the source of the red light. After I finished observing them, I looked up and saw that my house is not on some big black stone but on a giant black hand. The realization made my sight blurry, and the next thing I remember was someone poking me with the stick and asking me if I am allright. And it was him – the man who ruined my house! In my 71 years of life, this was the most unpleasant awakening, and also first time to see my house from way down below. He helped me to get up while mumbling apologies, but then I start yelling that sorry will not fix my house and bring it down from that horrible demon hand. And that was when he showed me my “new” house. The damage done to it was gone and it was looking as it was brand new. The rumbling and quaking must have changed the course of some underground stream because now there was even a spring of fresh water flowing underneath it.To be honest, it looked even better than before, but I could not admit that to this asshole.

Tre grandi cristalli facevano rombare la terra e spuntavano fuori da essa. Molto piacevoli alla vista e caldi al tatto, erano la fonte della luce rossa. Dopo aver finito di osservarli, alzai gli occhi e vidi che la mia casa non si trovava in una qualche grande pietra scura, ma su una mano nera gigantesca. Questa consapevolezza mi rese la vista sfocata, e la cosa successiva che ricordo è che qualcuno mi colpiva con il bastone e mi chiedeva se stessi bene. Ed era lui – l’uomo che ha rovinato la mia casa! Nei miei 71 anni di vita, questo è stato il risveglio più sgradevole, ed anche la prima volta che vidi la mia casa sotto fino in fondo. Mi ha aiutato ad alzarmi mentre borbottava scuse, ma poi incominciai a gridare che le sue scuse non avrebbero riportato la mia casa giù da quella orribile mano demoniaca. E fu allora che mi ha mostrato la mia “nuova” casa. Il danno fatto non c’era più ed era adesso come nuova di zecca. Il rombo e il terremoto dovevano aver cambiato il percorso di qualche corso d’acqua sotterraneo perché ora c’era una sorgente di acqua fresca che scorreva sotto di essa. Per essere onesti, sembrava anche meglio di prima, ma non potevo ammetterlo davanti a questo stronzo.

Tree houses are so yesterday

The only thing that was truly different was that now I had a stairway up to my front door. How in fourteen worlds does that fool think that a 71 years old man can walk that many stairs? So I started yelling on him again, but he just calmly walked to the stairs and started doing something with his staff and a bag of something strange that he unhooked from his belt. After a few moments some dust come out from the bag and started climbing up to the stairs, sinking into the stones on the stairs and giving them a faint glow. He said “There! On these stairs you will never be tired, you will never slip, you will always see where you are going and it will never freeze. Here. Try it!”. And try it I did. Honest to all four gods, I never felt more rested while climbing. On the middle way up I turned to ask him what kind of a stone that was but he was already gone and I never saw him again. That was probably good, because who knows where would my house could end up with our next meeting.

L’unica cosa che era veramente diversa è che ora avevo una scala fino alla mia porta di casa. Come in quattordici mondi quello sciocco potesse pensare che un uomo di 71 anni fosse in grado di fare così tante scale? Così ho iniziato a urlare di nuovo, ma lui con calma camminò per le scale e iniziò a fare qualcosa con il suo bastone e con un sacchetto di qualcosa di strano che sganciò dalla cintura. Dopo pochi istanti la polvere fuoriuscita dalla borsa ha cominciato a salire fino alle scale, affondando nelle pietre sulle scale e dando loro un debole bagliore. Ha detto: “Ecco! Su queste scale tu non sarai mai stanco, non scivolerai mai, potrai sempre vedere dove si sta andando e non si potrà mai congelare. Vieni qui. Provalo!”. E  lo provai. Onestamente per tutti e quattro gli dei, non mi sono mai sentito più riposato durante la salita. A metà strada mi rivolsi a lui per chiedergli che tipo di pietra era ma era già andato via e non l’ho mai più rivisto. Probabilmente era un bene, perché chissà dove sarebbe potuta finire la mia casa con il nostro prossimo incontro.

Tree houses are so yesterday

To this day people are coming from the city to see my house on the giant hand with its magical stairs. Once a thief tried to steal the stones from the stairs but he could not move them at all. Heh, stupid thief.

Da quel giorno le persone vengono dalla città per vedere la mia casa sulla mano gigante con le sue scale magiche. Una volta un ladro ha cercato di rubare le pietre dalle scale , ma non riusciva a muoversi affatto. Eh, stupido ladro.

Tree houses are so yesterday

One winter passed since that quite unordinary day and the stairs are still here, as you can see, and house still looks brand new. The crystals lost their glow after few full moons, and over time even started losing their red color. Still, they look nice and they are ever warm to the touch. I think that is the complete story of how my house got up in the sky. Now, would you like a cup of tea?”

Un inverno è passato da quel giorno abbastanza fuori dal comune e le scale sono ancora qui, come si può vedere, e la casa sembra ancora nuova di zecca. I cristalli hanno perso il loro splendore dopo qualche luna piena, e nel tempo hanno anche iniziato a perdere il loro colore rosso. Eppure, hanno un aspetto gradevole e sono sempre calde al tatto. Penso che questa sia la storia completa di come la mia casa si alzò nel cielo. Ora, vuoi una tazza di tè ?”

Tree houses are so yesterday

Tree houses are so yesterday

Questo qui sotto è il link allo speed buid reverse della MOC Tree houses are so yesterday da parte del suo creatore Milan Sekiz. Buona visione.

Tree houses are so yesterday - Speed build reverse

Check Also

Sporting Goods Store

Negozio di articoli sportivi ispirato al Mikimoto Building a Tokyo

Oggi facciamo un salto in questo elegante negozio di articoli sportivi, creato dal bravissimo aukbricks, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.